Blog

Festività natalizie: una guida per sopravvivere alla depressione

Festività natalizie: una guida per sopravvivere alla depressione

Pensiamo che le festività natalizie debbano essere il periodo più felice dell’anno, un’opportunità per essere gioiosi e grati, più vicini alla famiglia, agli amici e ai colleghi.  Tuttavia il Natale è il periodo dell’anno in cui si registra un alta incidenza della depressione. Gli ospedali e le forze dell’ordine segnalano il numero più alto di suicidi tentati o esperiti. Gli psichiatri, gli psicologi e gli altri professionisti della salute mentale rilevano un incremento di sintomi depressivi nei pazienti.

Perchè? E’ a causa del freddo inverno che favorisce lo sviluppo della Sad (disordine affettivo stagionale)? Sicuramente questa è una spiegazione plausibile, ma sembra avere a che fare con le aspettative inrealistiche connesse alle festività natalizie e alla stringente autoanalisi cui si sottopongono in molti.

Molti si deprimono per via dell’eccessiva commercializzazione del Natale, per dover acquistare regali e per l’enfasi relative alle attività sociali “perfette”. Altri si deprimono perchè le festività natalizie li spingono all’auto-riflessione che li fa sentire inadeguati (e vittime della mentalità circostante) rispetto agli altri che percepiscono come più realizzati e felici. Altri ancora si sentono ansiosi durante le feste per via della pressione – sia sociale che personale – a spendere molto in regali aumentando il rischio di indebitarsi.  Altri ancora riferiscono che non sopportano il Natale  perchè costretti ad incontri sociali con la famiglia, gli amici e conoscenti con cui preferirebbero non vedere. Ed infine molte persone si sentono molto sole a Natale perchè hanno sofferto la perdita di qualcuno che amavano o del lavoro.

Senti lo stress delle festività natalizie? Ti senti particolarmente depresso? Richiedi una consulenza psicologica gratuita

Come gestire la depressione durante le festività natalizie

Cosa si può fare allora se ci si sente depressi all’idea del Natale? Gli psicologi che si confrontano con persone che ne soffrono suggeriscono:

  1. Se lo stato depressivo è serio, consultate un professionista qualificato
  2. Fissate un confine al numero di eventi natalizi ai quali partecipare e fissate un budget, sensato e ragionato, alla spesa per i vari regali
  3. Non accettate ogni rappresentazione “perfetta” del Natale che i media, le istituzioni e gli altri vogliono farvi credere. Abbassate le aspettative e non cercate di vivere il Natale ideale, ma vivete il presente e se possibile godete di ogni momento al meglio.
  4. Cercate di farvi coinvolgere da iniziative (non economiche) rivolte a persone meno fortunate
  5.  Non pensate a ciò che non siete secondo voi o a cosa non avete, focalizzatevi sui risultati che avete raggiunto
  6. Evitate di spingervi in autoanalisi distruttive
  7. Prendete l’iniziativa e fare cose che vi interessano e gratificano
  8. Centrate l’attenzione sugli aspetti più positivi del Natale: l’opportunità di impegnarsi, la generosità di spirito, la possibilità di entrare in relazione con le persone più significative per voi.

 

Le festività natalizie possono essere un periodo molto arduo per molte persone ma può trasformarsi in una opportunità. Quella di prendere l’iniziativa per pensare, sentire e agire in modo da rompere con il passato.

 

Articolo tratto e tradotto da Psycology Today di Ray Williams

Immagine: gestald
Facebook Comments

Related Posts

No Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.